Cascate Lato Argentino e Brasiliano

Prezzo a partire da: 
2 350 EUR
Informazioni generali: 

Partenza del tour in Argentina da Buenos Aires, voli su Iguazu e visita delle cascate sia nella parte Argentina che Brasiliana. Il viaggio prosegue a El Calafate zona a Sud Argentina ricca di spettacolari ghiacciai, tra cui il Perito Moreno, Spegazzini, Onelli ecc.. Poi in giù fino verso la fine del Mondo a Ushuaia per navigare verso il canale di Beagle, e visitare nella zona terrestre il parco nazionale e provando l'emozione di essere in uno dei punti più a sud dell'emisfero.

Durata minima 12 giorni inclusi voli dall'Italia, guide parlanti Spagnolo e Inglese, con visite sia in forma collettiva che privata in base ai siti.

Eventuale guida in Italiano privata con supplemento.

La tariffa pubblicata si basa su quotazione voli in classe economica e tariffa promo, con servizi durante il tour su base doppia.

Eventuali supplementi stagionali verranno calcolati in base alle date rischieste, alla scelta dell'aeroporto Italiano di partenza.

Partenze libere consigliate da Novembre a Marzo.

Prolungamento Penisola di Valdes e Puerto Madrin : avvistamento Balene tra Novembre e Dicembre minimo giorni 3 quotazione su richiesta.

Regalati un grandioso Optional con un'estensione di minimo di 6 giorni per vivere l'esperienza di una crociera tra i fiordi. A bordo di Cruceros Australis con  partenza da Punta Arenas o da Ushuaia.

Quota minima a persona usd 2298 in cabina base doppia,  esclusi servizi e tasse. Preventivi inviabili solo con invio richiesta con i dati completi dei passeggeri oltre alla specifica date.

Durata: 
12 giorni
Partenze da: 
Roma e Milano
Dettagli viaggio: 

Programma 12 giorni Buenos Aires-Iguazù-El Calafate-Ushuaia

 

1 ° Giorno  Italia Buenos Aires

Partenza con volo di Linea dall'Italia .Pasti e pernottamento a bordo

 

2 ° Giorno Buenos Aires

Arrivo nella capitale argentina, disbrigo delle formalità d’ingresso, incontro con l’incaricato e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio incontro con la guida e visita di mezza giornata della città

City Tour per i luoghi più emblematici della città di Buenos Aires.  Visiteremo la Plaza de Mayo e i suoi dintorni, come la Casa Rosada (Casa  del Governo), la Cattedrale, il Cabildo e il Teatro Colón, riaperto recentemente dopo essere stato restaurato per decisione del Governo della Città. Conosceremo anche diversi quartieri come: lo storico San Telmo, che ospita le milongas che aprono le loro porte durante la sera, La Boca (dove abitarono i primi immigranti, nella sua grande maggioranza di origini spagnola e italiana), dove ci fermeremo in Caminit. Altri quartieri da percorrere sono: il residenziale quartiere di Palermo, con i suoi bellissimi parchi, Puerto Madero, il più nuovo e moderno di tutti, costruito sulle antiche darsene abbandonate, e La Recoleta, molto esclusivo, con la chiesa del Pilar e il suo cimitero monumentale circondato da raffinati bar e ristoranti.

Include tre fermate (Palermo o Recoleta, Plaza de Mayo e Caminito)

Rientro in hotel, pasti liberi e pernottamento

Hotel MERIT SAN TELMO  o similare con prima colazione

 

3 ° Giorno  Buenos Aires -Cascate Iguazu( Argentina e Brasile)

Colazione e check out camera, incontro con l’incaricato e trasferimento in aeroporto per il volo su Iguazù. Arrivo e trasferimento in Hotel, tempo a disposizione pasti liberi e pernottamento

Hotel SAINT GEORGE o similare con prima colazione

In questa giornata in base agli orari di arrivo a Iguazù potrebbe essere anticipata parte dell'escursione alla cascate del giorno seguente

 

4 ° Giorno Iguazù

Colazione e inizio escursione cascate

Faremo una delle più interessanti e indimenticabili escursioni. Seguendo
delle passerelle arriveremo a conoscere le imponenti cascate del lato argentino, fino ad arrivare alla Garganta del Diablo (Gola del diavolo), un’opera della natura che impressiona con i suoi 80 metri di altezza e la furia delle sue acque. Dal Circuito Inferiore potremo apprezzare l’abbondanza della natura che ci circonda, intanto che scendiamo le scalinate, che ci permettono di osservare lo spettacolo di questi muri d'acqua circondati dalla densa vegetazione.
Passeremo dal salto Álvar Núñez, da dove si possono ottenere le prime viste della Garganta del Diablo. Proseguendo per il sentiero troviamo l’isola San Martín e il salto omonimo, e alla fine del cammino i salti Bosetti e Dos Hermanas. Potremo restare a contemplare lo show delle acque intanto che ci rinfreschiamo giacché il vapore prodotto dallo scontro delle acque con le rocce ci bagnerà completamente.
Continueremo dal circuito superiore, percorrendo gli stessi salti ma con una vista diversa delle cascate e dei suoi dintorni, e ci avvicineremo al nostro prossimo punto, il più impattante, guidati dal ruggito delle acque. Arriveremo in treno fino alla stazione Garganta del Diablo, percorreremo una strada serpeggiante tra le isole e potremo avere un’ampia vista di questa grande faglia in mezzo alla foresta, creata, secondo una leggenda, dalla furia del Dio del fiume Iguazú.
 

Cascate dell'Iguazú - Brasile
Nella giornata odierna ci aspetterà un percorso sommamente bello su di una passerella di 1 km di lunghezza per vedere le cascate dell’Iguazú dal lato brasiliano. Durante il tragitto, oltre a conoscere ancora un po’ sulla fauna e la flora, potremo avere una vista complessiva delle cascate giacché in questa zona non ci sono tanti salti, la maggior parte si trovano dal lato argentino formando una parete d’acqua di 2700 metri di larghezza. Da questo angolo la meravigliosa Garganta del Diablo (Gola del diavolo) farà gala di tutto il suo splendore.

Al termine trasferimento in hotel, pasti liberi e pernottamento

Hotel SAINT GEORGE - o similare con prima colazione

Non Incluso e in base alla disponibilità aggiungibile : Come un’attività non compresa nel percorso delle passerelle, potremo imbarcarci in un’avventura: navigare fino ad arrivare al canyon del fiume Iguazú e dopo percorrere 2 km delle sue rapide per ottenere una bellissima vista dell’Isola San Martín. Circonderemo l’isola fino ad arrivare, con grande emozione, talmente vicini al salto San Martin che ci bagneremo con le sue acque. Ritorneremo in veicoli fuoristrada percorrendo la densa selva che circonda il Parco Nazionale.

 

5° Giorno Iguazù- Buenos Aires- El Calafate

Colazione check out hotel e trasferimento in aeroporto, per i voli via Buenos Aires su El Calafate. Arrivo a El Calafate e trasferimento in hotel

Pasti liberi e pernottamento

HOSTERIA TIERRA TEHUELCHE - o similare con prima colazione

 

6° giorno El Calafate

Colazione ed inizio escursioni Visita al Ghiacciaio Perito Moreno e Safari nautico.

Di buon mattino imprendiamo la nostra strada per conoscere il ghiacciaio più famoso al mondo. Porta il nome grande esploratore della zona patagonica, il Perito Francisco Moreno. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1981, ha diverse caratteristiche che lo distinguono: l’avanzamento continuo della sua massa, il facile acceso per le persone dai belvederi e l’opportunità che offre di fare delle camminate sulla sua superficie.

Costeggiamo la riva meridionale del lago Argentino, attraversiamo i fiumi Centinela e Mitre mentre scopriamo la pre-cordigliera andina. Arriviamo sul braccio Rico ed entriamo al Parco Nazionale Los Glaciares. Mentre si fiancheggia il Lago Rico si iniziano a vedere le lastre di ghiaccio alla deriva fino ad ottenere una panoramica completa di questo colosso ghiacciaio. Sempre soggetti alle condizioni climatiche, possiamo avere il privilegio di presenziare un fenomeno unico nella Patagonia argentina: lo staccamento di grandi iceberg della parete meridionale e cadono strepitosamente sul Canal de los Témpanos (canale degli iceberg), che porta quel nome perché si accumulano lì o sul braccio Rico. Possiamo ammirare il ghiacciaio da diversi punti panoramici e belvederi, percorrendo le passerelle e informandoci sulla sua storia, caratteristiche e dintorni. 

Safari Nautico

Partenza dal porto Bajo de las Sombras per iniziare la navigazione che completa la camminata sulle passerelle del ghiacciaio Perito Moreno. Dopo 1’ora di viaggio si può vedere l’estremo meridionale del nevaio. Il braccio Rico e il braccio Sur del Lago Argentino vengono trasformati in dighe dal ghiacciaio Perito Moreno. Navighiamo sul Lago Rico apprezzando l’imponente facciata meridionale del ghiacciaio di fronte a noi, che si estende fino ai 60 metri di altezza. Ci avviciniamo a 200 metri della confluenza di questo colosso di ghiaccio e la Penisola di Magellano, per proseguire per circa 3 km lungo la parete meridionale. Questo è il punto più affascinante e il momento più atteso da tutti i visitanti: lo staccamento di enormi lastre di ghiaccio con formazioni tipiche come crepe, seracchi e le caratteristiche tonalità bluastre, specialmente durante l’estate. In questo momento emozionante approfittiamo per scattare delle foto.

Nota: questo ghiacciaio presenta un constante avanzamento della sua massa, diversamente a quello che succede con la grande maggioranza di questi collosi che si trovano in severo retrocesso. Questo movimento contiene le fredde acque del braccio Rico del Lago Argentino, che fanno pressione sui ghiacci per l’aumento del livello delle acque, e produce un tunnel di circa 45 metri che comunica il braccio al lago. La continua erosione dell’acqua sul ghiaccio produce la caduta della volta generando uno spettacolo fantastico.

 Al termine rientro in hotel , pasti liberi e pernottamento HOSTERIA TIERRA TEHUELCHE -o similare con prima colazione

 

7° Giorno El Calafate

Colazione e inizio escursione Navigare sulle acque del Lago Argentino.

Oggi navighiamo tra giganti di ghiaccio nel Parco Nazionale Los Glaciares.

Partiamo presto verso Punta Bandera per imbarcarci e incominciare la navigazione sul Lago Argentino, il più grande, con una superficie di 1466 km2 e una profondità che oscilla tra i 150 e i 500 metri, e anche il più meridionale di tutti i laghi della regione patagonica argentina. Incominciamo la navigazione sul braccio settentrionale del lago, visitando i ghiacciai Spegazzini, Onelli, Bolado e Agassiz, ubicati nella Baia Onelli. Ci avviciniamo anche al ghiacciaio Upsala, situato su di una valle che ospita altri ghiacciai; con una superficie di oltre km2 e un’altezza di circa 80 metri, porta il nome dell’università svedese omonima che è stata la prima a realizzare una ricerca nella regione circostante nel XX secolo. Il ghiacciaio Spegazzini è il più altodei ghiacciai del Parco con 135 metri; si ubica sul braccio omonimo del Lago Argentino. Rientro a Punta Bandera.

Nota: La rotta di navigazione puó cambiare in base alle condizioni climatiche e per ragioni strettamente di sicurezza determinate dal capitano della nave.

Ritorno in Hotel , pasti liberi e pernottamento HOSTERIA TIERRA TEHUELCHE - o similare con prima colazione

 

8° giorno El Calafate – Ushuaia

Colazione e check out camera.

Trasferimento in aeroporto per il volo su Ushuaia. Arrivo incontro con l’incaricato e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio crociera sul canale  di Beagle. ( il porto si raggiunge autonomamente dall’Hotel senza guida)

Percorriamo il Canale di Beagle, entrando dal Paso Chico. Partiamo dalla Baia di Ushuaia, che ospita all’omonima città. Ai tempi, il prete Thomas Bridges diceva che “Baia di Ushuaia” significava “Baia d'acqua calma” o “Baia che penetra verso ponente”. Il Canale di Beagle, situato a sud dell’Isola Grande di Terra del Fuoco, è di origine glaciale, ha una superficie di 180 Km. e comunica con gli Océani Pacifico e Atlantico. Fu scoperto nel 1830 dal Tenente Murray e dal Capitáno Fitz Roy, chi lo battezzò “Beagle” in onore alla loro imbarcazione. È linea di frontiera tra l’Argentina e il Cile. Sia sulla Baia di Ushuaia che sul Canale di Beagle contempliamo una vasta diversità di avifauna marina, come lo stercorario maggiore, l’albatro sopracciglio nero, l’Oca di Magellano, lo zafferano meridionale, ecc. La attraversata arriva fino al Faro Les Eclaireurs, piazzato su uno degli isolotti dell’arcipelago Les Eclaireurs, battezzato dal Capitáno Luis Fernando Martial. Ha una torre troncoconica di 11 metri di altezza e la lanterna si trova a 22.5 metri sul livello del mare. La passeggiata continua in direzione della colonia Isla de los Lobos Marinos (isola di leoni marini), dove vediamo leoni marini sudamericani e otarie orsine sudamericane, e da vicino il loro habitat; c’è anche una colonia di cormorani. Seguendo il tragitto navighiamo verso l’Isla de los Pájaros (isola degli uccelli), dove c’è una colonia di Cormorani di Magellano e di Cormorani imperiali, e oltre 20 specie di uccelli marini. Queste isole formano l’Arcipelago Bridges. Sbarco Optional sulle Isole Bridges

Su questo percorso si può chiedere opzionalmente lo sbarco per fare un trekking di mezz’ora in compagnia di una guida sui sentieri di una delle isole Bridges, e raggiungere i Concheros Yámana.

Pasti liberi e pernottamento in hotel

Hotel LOS NARANJOS - o similare con prima colazione

 

9° giorno Ushuaia

Colazione in hotel e inizio escursione ai Laghi Fagnano & Escondido

Prima colazione in hotel. Si girerà il Lago Fagnano & Escondido. Nel mezzo del cavo fuegine Ande vedrà fitti boschi di faggio e Ñires e appare all'improvviso, fedele al suo nome: IL LAGO NASCOSTO. Poi la strada comincia a scendere Lago Fagnano appare in tutta la sua gloria. vedremo la giovane città di Tolhuin, cresciuto nei boschi, al largo delle coste del Lago Fagnano e il fascino di piccoli luoghi, con basse case di legno e strade che si perdono in continue colline. Il paesaggio si sta spostando fuori l'abbondanza di boschi di faggi e Nires l'arida steppa patagonica, diventando una zona di transizione.

Pasti liberi e pernottamento in hotel

Hotel LOS NARANJOS - o similare con prima colazione

 

10° giorno Ushuaia- Buenos Aires

Colazione e check out camera quindi partenza per l’escursione di mezza giornata al Parco Nazionale di Tierra del Fuego
Conosceremo il parco nazionale Tierra del Fuego, creato il 15 ottobre 1960. Attraverso i suoi sentieri ben tracciati possiamo apprezzare le specie più rappresentative della flora e della fauna locale. Possiamo anche vedere "segni" che il yamanas, comunità aborigena indiani che abitavano queste foreste storicamente sedute a sinistra. Durante la passeggiata, abbiamo l'opportunità di osservare paesaggi come il fiume Pipo cascata, baia di Ensenada, Lago Roca, Black Lagoon e, infine, la baia di Lapataia.
Risaliamo un ripido pendio fino a raggiungere La Macarena, in precedenza che costeggia il fiume Pipo, attraversiamo dal ponte di masterizzazione. Alla sua prossima fermata, abbiamo una vista privilegiata dei resti della vecchia segheria. In seguito il nostro viaggio, lasciamo il fiume per arrivare a una foresta di lengas e coihues.

Al termine trasferimento in aeroporto per il volo diretto a Buenos Aires

Arrivo a Buenos Aires e trasferimento in hotel.

Pasti liberi e pernottamento

Hotel MERIT SAN TELMO - o similare con prima colazione

 

11° giorno Buenos Aires

Colazione e tempo a disposizione per la libera esplorazione della città.

Nel tardo pomeriggio trasferimento in aeroporto e imbarco sui voli diretti in Italia

Pasti e pernottamento a bordo

Late check out Hotel fino al trasferimento in Aeroporto. Imbarco sui voli diretti in Italia. Pasti e pernottamento a bordo

 

12° giorno  Italia

Arrivo in Italia

 

Dettaglio quote: 

La quota include

Voli intercontinentali andata e ritorno classe economy tariffa promo presenti solo in alcuni periodi dell'anno

Hotel come descritti, camera doppia con colazione

Tutti i trasferimenti in arrivo e partenza

Voli interni di Linea classe economy

Escursioni Private e collettive, con guide parlanti inglese e Spagnolo

Assistenza continuata e coordinazione

 

La quota non include

Tasse aeroportuali da eur 450

Supplementi stagionali

Assicurazione medico bagaglio annullamento da eur 115

Ingressi ai parchi, pasti , mance

Tasse soggiorno ove richieste.

Estensioni e crociere