Cittadine Colorate E Coloniali

Prezzo a partire da: 
1 990 EUR
Informazioni generali: 

Itinerario di Viaggio in Colombia da Bogotà a Cartagena, percorrendo le strade per scoprire i siti e le cittadine, che custodiscono le tradizioni ed i colori del Paese

Visiterete Bogotà ed il suo centro storico, il Museo de Oro, la Cattedrale di Sale di Zipaquira, una grande opera ingegneristica, scavata nel profondo di una miniera di sale, per proseguire per Villa de Leyva, caratteristico villaggio ai piedi delle Ande.

Dalla capitale si vola fino a Santa Marta, la più antica città di tutto il Continente sudamericano, ricordata per Simon Bolivar il Libertador, il Parco Nazionale Tayrona con le sue bellissime spiagge e insenature a ridosso delle montagne della Sierra che racchiude tesori come il piccolo villaggio di Pueblito culla dell’etnia Tayrona. Infine Cartagena, Patrimonio dell’Umanità, gioiello coloniale unico al Mondo dove il tempo sembra essersi fermato. 

Tour Guidato in Lingua Italiana

Possibilità di estendere il viaggio alle Belle Isole de Rosario, un relax con i focchi tra spiagge bianche e mare turchese.  

 

Durata: 
11 Giorni - 9 Notti
Partenze da: 
Milano - Roma
Dettagli viaggio: 

Programma Tradizioni E Colori della Colombia 11 Giorni

1° giorno: ITALIA - BOGOTÀ (-/-/-)
Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Bogotà. Arrivo, trasferimento  e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Altitudine massima: 2.640 s.l.m

2° giorno: BOGOTA - VILLA DE LEYVA (B/-/-)
Prima colazione. Mattinata dedicata ad una camminata nel centro storico della città con visita del Museo Botero e del Museo de Oro. In seguito trasferimento a Villa de Leyva e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Distanza: 207 Km
Durata Trasferimento: 3 ore circa
Altitudine massima: 2.140 s.l.m

Villa de Leyva, fu fondata nel 1572 da Hernàn Suarez de Villalobos. Prima dell'arrivo degli spagnoli, la zona era abitata dai Muisca, popolo di lingua Chibcha, che costruirono, proprio dove oggi si trova la città, il loro principale osservatorio astronomico.
La città è un vero gioiello coloniale dove il tempo sembra essersi fermato, con stradine e piazze acciottolate dove si affacciano edifici risalenti alle’epoca della colonia. Da non perdere la visita della magnifica Plaza Mayor; La Cattedrale; la casa di Antonio Nariño; la casa di Antonio Ricaurte; la casa del Congresso, dove ha avuto luogo il primo congresso delle Province Unite di Nueva Granada; Il Museo di Arte Coloniale; il Monastero e Convento del Carmen. Merita una visita il Museo del Maestro Acuña in onore al pittore, scultore e scrittore Acuña che insieme ad altri artisti creò il movimento “Bachue” per riscattare la cultura Chibcha.
Nelle vicinanze l’imperdibile Convento Ecce Homo che fu fondato dai dominicani nel 1620 in bellissima posizione ai piedi delle Ande. Il pavimento è stato realizzato in pietra locale integrato con fossili e la cappella ha un magnifico altare d’oro con una piccola immagine di Ecce Homo.

3° giorno: VILLA DE LEYVA – ZIPAQUIRA – BOGOTA’  (B/-/-)
Prima colazione. In mattinata breve passeggiata per Villa de Leyva e visita del Convento di Ecce Homo. In seguito partenza per Bogotà con sosta a Zipaquira per la visita della Cattedrale di Sale. Arrivo, sistemazione in hotel e pernottamento.

La Cattedrale di Sale di Zipaquira è una affascinante opera ingegneristica unica al mondo, luogo sacro, ospitato all'interno delle miniere di sale di Zipaquirá, nel dipartimento di Cundinamarca a 48 km da Bogotà. La prima Cattedrale fu inaugurata il 15 agosto 1954 nelle antiche gallerie scavate dai Muisca due secoli prima e nacque dall’idea di Luis Ángel Arango che nel 1932 aveva fatto costruire una cappella votiva per gli operai. Questi adornavano le gallerie con immagini religiose dei santi patroni, ai quali chiedevano benedizione e protezione. La costruzione dell'odierna Cattedrale iniziò nel 1991, 60 metri più in profondità rispetto alla struttura antica e fu inaugurata nel 1995. All’interno sono presenti importanti opere artistiche, soprattutto sculture di marmo e di sale.

4° giorno: BOGOTA’ – SANTA MARTA (B/-/-)
Prima colazione. Trasferimento (solo autista) in aeroporto e partenza con volo di linea per Santa Marta. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Santa Marta fu la prima città ad essere stata fondata in Colombia ed in tutto in Sudamerica nel 1525 dal conquistatore spagnolo Rodrigo de Bastidas, diventando il punto partenza per la conquista del Nuovo Mondo. Il centro storico coloniale è di grande importanza in quanto vi si trova la Quinta de San Pedro Alejandrino, dove Simon Bolivar morì  il 17 Dicembre 1830. La posizione privilegiata della città, tra il Mar dei Caraibi e la Sierra Nevada de Santa Marta, la presenza delle  vette più alte del paese (5.775m); una grande varietà di flora e fauna; il Parco Nazionale Tayrona, ricco di cultura e storia, rendono quest’area particolarmente affascinante.

5° Giorno: SANTA MARTA - PARCO NAZIONALE TAYRONA – SANTA MARTA (B/L/-)
Prima colazione. Intera giornata di escursione alla spiaggia di Neguanje nel Parco Nazionale Tayrona . Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.

Il Parco Nazionale Tayrona, ubicato nella  Sierra Nevada de Santa Marta, si sviluppa lungo la costa caraibica offrendo piccole baie, lunghe  spiagge di sabbia bianca circondate da uno splendido mare con varie tonalità, barriere coralline, montagne con una fitta vegetazione ed una ricca fauna. All’interno del Parco, raggiungibile con un semplice trekking si trova Il “Pueblito” dove vive ancora oggi una famiglia di etnia Tayrona, la civiltà che rivestì un ruolo importante per il commercio e lo scambio di merci  tra le popolazioni del mare e quelle della Sierra. Il piccolo villaggio conserva ancora l’acquedotto, una serie di ponti di pietra e scale che conducono fino al mare.

6° Giorno: SANTA MARTA (B/-/-)
Prima colazione. Giornata libera. Pernottamento. (Si consiglia  la visita di mezza giornata del centro storico di Santa Marta in particolare al Museo Casa de la Aduana che ospita una splendida collezione di oggetti Tayrona; la Cattedrale; la piccola ma interessante area coloniale e la Quinta de San Pedro Alejandrino, la casa dove Simon Bolivar morì nel 1830 e infine la baia di Rodadero e Taganga.)

7° Giorno: SANTA MARTA – CARTAGENA (B/-/-)
Prima colazione. In mattinata trasferimento a Cartagena e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Distanza: 235 Km
Durata Trasferimento: 4 ore circa

8° Giorno: CARTAGENA (B/-/-)
Prima colazione. Mattinata dedicata ad una camminata per la visita del centro storico della città. Pomeriggio libero. Pernottamento.

Cartagena fu fondata nel 1533 dal conquistatore Don Pedro de Heredia, con il nome di "Cartagena de Ponente" per distinguerla dalla "Cartagena de Levante" in Spagna. La città divenne rapidamente la gemma della corona spagnola. Fu abitata da guerrieri Caribe fino all’arrivo dei colonizzatori che la trasformarono rapidamente in città-fortezza per proteggerla dai costanti attacchi dei pirati. Dichiarata dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità, conserva intatto il fascino dell'epoca coloniale con tipiche stradine, vicoli, balconi fioriti, chiese, monasteri e palazzi di grande bellezza. La ricchezza culturale, la mescolanza di razze, il suo splendore architettonico, il mare e il vento caldo del pomeriggio fanno di Cartagena una delle città più affascinanti dei Caraibi.
Importanti sono il Palazzo dell’inquisizione, con le prigioni e le stanze usate per la tortura dei presunti oppositori della Chiesa, il Museo delle Fortificazioni, la Chiesa di Santo Domingo e la magnifica Cattedrale.

9° Giorno: CARTAGENA (B/-/-)
Prima colazione. Giornata libera. Si consiglia l’escursione alle Isole de Rosario. Pernottamento.

Le Isole del Rosario sono raggiungibili dal porto di Cartagena in un’ ora circa di barca e fanno parte del Parco Nazionale Corales del Rosario e San Bernardo, istituito per proteggere una delle più importanti barriere coralline della costa caraibica colombiana. Le 23 isole coralline e isolotti sono circondate da un mare cristallino e piccole spiagge di sabbia bianca, ideali per una giornata di relax.

10° giorno: PARTENZA DA CARTAGENA (B/-/-)
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Bogotà. Arrivo e coincidenza con volo di linea intercontinentale. Pasti e pernottamento a bordo.

11° giorno: ARRIVO IN ITALIA (-/-/-)
Arrivo in Italia e fine del viaggio.

Il programma potrebbe subire delle variazioni, anche in corso di viaggio, senza modificare il contenuto delle visite.

Dettaglio quote: 

La quota a Persona comprende 

- Voli intercontinentali in classe economica
- Voli interni menzionati nel programma
- Franchigia bagaglio 20 Kg. (salvo eccezioni indicate nella documentazione di viaggio)
- Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base camera doppia standard (due letti singoli, il letto matrimoniale non è mai garantito)
-Trasferimenti come da programma: Bogotà e Villa de Leyva privato con autista/guida parlante Italiano fino a 3 partecipanti, da 4 con autista e guida parlante Italiano (tranne dove diversamente specificato);  Santa Marta – Cartagena con servizio collettivo.
- Escursioni e visite come da programma con servizio privato e guida in Italiano.
- Trattamento indicato nel programma
- L’assicurazione per l’ assistenza medica ed il danneggiamento al bagaglio.
- Gadget previsti e documentazione informativa
- Spese di iscrizione

 La quota a Persona non comprende 
- Le tasse aeroportuali per i voli intercontinentali (circa € 430 da inserire nel biglietto e soggette a variazione fino all’emissione)
- Le tasse aeroportuali per i voli interni (circa € 40 da inserire nel biglietto e soggette a variazione fino all’emissione)
- La Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio
- Le bevande, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
- Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce "la quota comprende".