Racconti di un viaggio in Uganda

Uganda Viaggi Incontri Pamm Travel

Durante il vostro viaggio in Uganda sui lunghi tragitti, con paesaggi sempre diversi, si attraversano piccoli centri abitati e si possono notare tante scuole, fermarsi in una scuola è una grande esperienza, i bambini inizialmente timorosi (molti non hanno mai visto un bianco) in poco tempo superno la timidezza e accolgono il visitatore con gioia e curiosità

Se nella valigia rimane un po’ di posto libero, portare quaderni e penne da lasciare nelle scuole è un’ottima idea, i maestri ne saranno riconoscenti. 

La popolazione locale, anche se poco avvezza al turista ha sempre un sorriso in serbo, lungo la strada al passaggio delle macchine tutti salutano, e i bambini urlano mentre son gioia sventolano la mano.

Entrare in un negozio locale potrebbe essere una lieta sorpresa, nello stesso negozio si trova di tutto un po’, i negozianti saranno felici di potervi servire e per 10 minuti diverrete l’attrazione principale del paese, tutti accorreranno per vedere voi e invidiare il negoziante che probabilmente con voi sta facendo l’affare del mese.

Biscotti, dolci ma anche noccioline e mais, tantissimo tè, ottimo anche da portare a casa, faticherete a trovarne di più buono, le piantagioni di Tè in Uganda sono molte e il prodotto rinomato

Per quanto riguarda i souvenir, dimenticate le produzioni in serie di animali in legno tipiche del Kenya o della Tanzania, qui parliamo veramente di artigianato locale, i negozi sono pochi  e più che negozi ricordano delle piccole baracche piene di oggetti, che visti tutti insieme dicono poco, ma quando saranno sul mobile del vostro soggiorno vi emozioneranno per la loro bellezza.

 

Invia la tua recensione