Con Auto e Autista

Prezzo a partire da: 
1 620 EUR
Informazioni generali: 

Per chi ama sperimentare in viaggio ecco il programma ideale che prevede le tappe classiche del Myanmar: Yangon, Bagan, Mandalay, Lago Inle. Un approfondimento nello Stato Shan a Kakku. Lo Stato Shan si trova ai confini con la Thailandia ed è definito la Svizzera Birmana, proprio per gli spettacolari paesaggi montani in questo caso disseminati da bianchissime pagode.

L’itinerario prevede Kengtung località nel triangolo d’oro Birmano al confine della Thailandia, e uscita dal Myanmar a Tachileik da cui è semplice raggiungere Chiang Ray e proseguire in Thailandia.

Viaggio in Myanmar in formula Fly&DriverGO accompagnato solo da autista. 

Date partenza libere.

In caso di estensione mare a Ngapali si consiglia lo svolgimento del viaggio da novembre ad aprile

Voli Intercontinentali non inclusi e da quotare. 

No guide in Italiano. Birmania Tour +Auto +Autista +Pernottamenti +eventuali guide locali in lIngua inglese dove desiderate con supplemento.

Durata: 
10 Giorni
Dettagli viaggio: 

Programma dal giorno di arrivo a Yangon al giorno di partenza

GIORNO 1 – YANGON, LA CAPITALE COLONIALE

Arrivo all’aeroporto internazionale di Yangon, incontro con la guida locale parlante italiano. Trasferimento e sistemazione all’hotel. Pranzo. La giornata prosegue con la visita al grande Buddha reclinato (Chaukhtatgy), lungo 70 metri, custodito in un grande capannone a forma di pagoda, si trova poco distante dall'imponente pagoda Shwedagon, il simbolo del paese, interamente ricoperta d’oro, che si visiterà al momento più bello, durante il tramonto.  Pernottamento in hotel.

GIORNO 2 – BAGAN e il Tramonto indimenticabile

Mattina presto, trasferimento in aeroporto – volo Yangon - Bagan – arrivo in circa 1 ora. Approfittando delle ore più fresche si inizia la visita della magnifica Bagan la localita’ piu’ affascinante della Birmania. Si pensa che probabilmente qui siano stati costruiti più di 13.000 tra templi, pagode e altre strutture religiose, ora ne rimangono circa 2000. Un patrimonio unico, tra i siti archeologici più significativi del Sud-Est asiatico e del mondo. Due principali tipi di strutture architettoniche storiche si trovano nella zona di Bagan. La pagoda, o stupa (in birmano Zedi) è uno dei principali monumenti buddhisti. Originariamente un cumulo di pietre è diventato un monumento funebre, poi ha acquisito simbolismo cosmico del Buddha contenente le sue reliquie. L'altra è il tempio, o pahto, che può assumere una varietà di forme. I templi (gu) sono stati ispirati dalle grotte scavate dai buddhisti nella roccia in India. Erano edifici più grandi e multi-piano, luoghi di culto che comprendevano corridoi riccamente affrescati con immagini sacre e statue. Sosta presso il colorato mercato a Nyaung-oo, molto animato nelle ore mattutine, quindi visita della splendida Shwezigon pagoda, il cui stupa a forma di campana è diventato il prototipo per tutte le altre pagode in Birmania. Si prosegue con la visita ad altre pagode e templi tra i più importanti e scenografici. Una visita al laboratorio di della bellissima lacca, tipica di Bagan per vederne i complessi e lunghi processi di produzione. Si continua con altri capolavori di Bagan, il tempio di Ananda, e il peculiare tempio Manuha. La giornata si conclude con il tramonto ma lontano dalla folla e dal calesse tipico che vi trasporterà nella piana, immersi tra le varie tonalità di verde della natura in contrasto con i bagliori dei rossi dei monumenti.  Finisce fisicamente una giornata straordinaria a Bagan , che vi resterà per le sensazioni nella memoria  per parecchio tempo Pernottamento in hotel.

GIORNO 3– BAGAN - MANDALAY

Consigliato Il sorvolo in Mongolfiera all'alba di Bagan

Dopo la prima colazione, continua la visita di Bagan con i suoi incredibili templi e pagode, come il tempio di Thatbyinnyu. Il suo nome significa onnisciente, uno degli attributi del Buddha. Innalzato a metà del XII sec. da Alaungsithu raggiunge i 60 metri d’altezza ed è uno degli edifici più alti della piana. Si dice che la piccola pagoda adiacente, la Tally, sia stata costruita mettendo da parte un mattone per ogni diecimila usati nella costruzione di Thatbyinnyu. Si prosegue con la visita del tempio Dhammayangyi, il monumento più imponente di Bagan.  Visita di un villaggio per osservare la vista tipica della zona. Nel pomeriggio partenza per Mandalay attraversando i paesaggi della Birmania centrale tra coltivazioni, villaggi e la vita rurale quotidiana. Arrivo a Mandalay dopo circa 4 ore. Pernottamento in hotel

GIORNO 4– MANDALAY

Intera giornata visita di Mandalay. L'ultima capitale del regno birmano, prima che l'occupazione britannica ne decretasse la fine, mandando in esilio lo sfortunato re Thibaw, è oggi la seconda città del Paese con una popolazione che si aggira intorno al milione.  Visita a questa città ricca di storia, che prevede una sosta ai laboratori artigiani delle marionette e degli arazzi, la visita al monastero Shwenandaw, con splendidi intarsi di legno, meraviglioso esempio di arte tradizionale birmana, unico superstite degli edifici del Palazzo Reale andati completamente distrutti durante la seconda guerra mondiale. Quindi la Kuthodaw Paya, che fu il risultato di un grande sinodo di 2400 monaci, chiamati da re Mindon nel 1857 per stabilire il canone definitivo del testo originale più antico dei 15 libri sacri che tramandavano gli insegnamenti del Buddha. Il testo fu scolpito in lingua pali su 729 lastre di marmo. Si è calcolato che per leggere tutto il “libro” una persona impiegherebbe almeno otto ore al giorno per 450 giorni. Si prosegue per la vista panoramica su tutta la città dalla collina di Mandalay. Dopo una giornata di scoperte e di panorami interessantirientro  in hotel a Mandalay.

GIORNO 5 – MANDALAY – MINGUN – MANDALAY, LA PROCESSIONE DI MILLE MONACI

Dopo la prima colazione inizia subito la visita dell'affascinante Amarapura, antica capitale, il monastero Mahagandayon dove si assiste alla processione e al silenzioso pasto comunitario di circa mille monaci, un’attività quotidiana della vita buddhista birmana, che vi lascerà emozionati.  Si prosegue con una passeggiata sul ponte U Bein, il piu’ lungo ponte tutto in tek del mondo. Si ammira, da punto panoramico, il magnifico panorama delle colline di Sagaing, costellate di templi e pagode. La visita continua con un passaggio al quartiere del Marmo in cui si visita l'importante pagoda Mahamuni con la grande statua del Buddha seduto, proveniente dall'Arakhan, e ricoperta di sfoglie d'oro votive. Passeggiata nel mercatino variopinto.  Il pomeriggio prosegue con una traversata in barca con cui si raggiungerà Mingun. Un’antica città reale in cui il Re Bodawpaya nel 1790 fece iniziare un’opera grandiosa, che dovette poi interrompere, e che se fosse stata portata a termine sarebbe divenuta la più grande e imponente pagoda al mondo. I Birmani dicono sia nata sotto una cattiva stella, venne infatti colpita anche dal terremoto del 1839, resta comunque un’opera imponente di grande valore artistico.

Continuando la visita di Mingun avrete modo di vedere la campana Buddista più grande del mondo, dal peso di 90 tonnellate. E sempre a Mingun la bellissima  pagoda Myatheindan, costruita con particolari spire bianche, simboleggianti monti mitologici. Al termine rientro a Mandalay. Pernottamento a Mandalay.

GIORNO 6 – KAKKU – NELLO STATO SHAN  

Trasferimento in aeroporto e breve volo da Mandalay per Heho, nello stato Shan, ai confini con la Thailandia, detto la “Svizzera birmana” per i bei paesaggi montani

Arrivo e proseguimento per Taungyi.  Sosta a Taunggyi e proseguimento per altri 50 Km a sud fino a raggiungere un territorio letteralmente disseminato di pagode bianche, oltre 2500 in uno spazio circoscritto di circa un Km quadrato.  Kakku è una località archeologica molto affascinante. Lo stupa più in alto e il più antico (forse XII secolo, epoca del sovrano di Bagan Alaungsithu) si chiama Hsutaung-Pye Zedi: da questa costruzione partono file ordinate di stupa più piccoli secondo due diverse tipologie costruttive entrambe ricoperte di uno stucco bianco. Proseguimento per Inle. Arrivo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

GIORNO 7 – IL MISTERIOSO SITO DI INTHEIN -LAGO INLE

Tour del lago Inle, luogo estremamente pittoresco! Qui a bordo della vostra motolancia incontrerete un mondo a sé, di una popolazione unica, quella degli Intha, che abita sulle acque del lago,  e dal lago trae vita. Si vedono  i pescatori che remano con la gamba e pescano con una speciale nassa conica,  i giardini galleggianti costruiti con fango e giacinti d’acqua e ancorati al fondo con pali di bambù. Si visita il monastero Nga Pha Kyaung famoso un tempo per i gatti addestrati dai monaci, i villaggi degli Intha, costruiti sull'acqua, e la grande pagoda Phaung Daw U Kyaung, la più importante dello Stato degli Shan. visita delle splendide colline di Inthein.  Rientro e pernottamento in hotel.

GIORNO 8 - HEHO - KENGTUNG Triangolo d’oro Birmano

Trasferimento in aeroporto e partenza per Kengtung con volo di linea aerea privata. Arrivo nella cittadina capitale dello stato Shan, costruita attorno ad un lago e circondata da verdi montagne. In queste zone vivono 37 raggruppamenti di villaggi di varie ed interessanti etnie, dette genericamente le tribù del "triangolo d'oro". Si dice che Kengtung sia stata fondata 1000 anni orsono ed è ricca di antiche pagode, templi e monasteri. Visita ad un interessante villaggio delle tribù Palaung-a-wa-pon, che vivono insieme in longhouses di 3/4 famiglie. Rientro a Kengtung. Pernottamento in hotel.

GIORNO 9- KENGTUNG (triangolo d’oro)

Prima colazione. Giornata dedicata al trekking per la visita delle tribù più interessanti del triangolo d'oro birmano, con usanze e costumi tradizionali affascinanti, ancora non corrotti dal turismo. Si visiteranno villaggi isolati delle tribù di montagna appartenenti ai gruppi etnici degli Akha, dagli splendidi vestiti e copricapi adorni di monete d'argento, degli Ann-lisu, detti “dai denti neri” per l'abitudine di masticare il betel, e dei Lahu.  In serata rientro a Kengtung. Pernottamento in hotel a Kengtung.

(N.B. causa i movimenti stanziali delle tribù, alcune potrebbero essere fuori zona e non visitabili)

GIORNO 10 - KENGTUNG / TACHILEIK—confine thailandese..

Prima colazione. Se in tempo, Visita del famoso mercato di Kengtung dove si incontrano le tribù locali nei loro costumi. Visita delle antiche pagode e monasteri di Kengtung con influenze architettoniche sino-thailandesi. Trasferimento in aeroporto e volo per Tachileik, e trasferimento al confine thailandese.

Il resto dei servizi in Thailandia non è incluso e possono essere organizzati in base alle esigenze.

Dettaglio quote: 

La quota a persona include

Voli Interni
Trasferimenti con mezzi privati e autista
Hotels categoria Standard, con sistemazioni in camera doppia con prima colazione
Ingressi nei siti inclusi e descritti nel programma
Pasti come descritti nel programma

 

La quota non include

Voli dall'Italia da quotare  in base alle date e aeroporti di partenza
Polizza medico bagaglio e annullamento
Pasti non menzionati
Guide non incluse
Pasti e bavande 
Tasse di soggiorno locali se richieste
Mance ed Extra
Visto Obbligatorio
Sorvolo in Mongofiera su Bagan all'alba